Press "Enter" to skip to content

Intelligence americana e Taiwan

L’Ufficio del Direttore dell’Intelligence Nazionale (ODNI), sotto la guida di Avril Haines, ha assegnato a un’organizzazione di ricerca indipendente il compito di valutare l’impatto economico delle tensioni crescenti tra la Cina e Taiwan, inclusi scenari come un attacco militare da parte dell’Esercito popolare di liberazione o un blocco dell’isola. Nonostante le affermazioni di organizzazioni con esperienza sul campo cinese, come il Centro per gli studi strategici e internazionali e il Rhodium Group, di non essere stati informati di tale iniziativa, il progetto dovrà essere completato entro la fine dell’anno, in un periodo in cui si prevede un’intensificazione delle pressioni da parte della Cina su Taiwan. L’ammiraglio John Aquilino, a capo delle forze americane nel Pacifico, ha recentemente indicato che la Cina potrebbe tentare un’azione militare contro Taiwan entro il 2027.Il gruppo di esperti incaricato dello studio è tenuto a proporre opzioni politiche in risposta, inclusa l’implementazione di sanzioni economiche e limitazioni alle catene di approvvigionamento, al fine di aumentare la pressione su Pechino nella fase che precede un potenziale conflitto.L’analisi si concentrerà sugli effetti di un’aggressione cinese nei confronti di Taiwan sull’economia mondiale, esaminando le ripercussioni specifiche sugli Stati Uniti e sulla Cina attraverso diversi scenari di crisi, dalla coercizione economica all’invasione militare. Saranno esaminate le conseguenze su catene di approvvigionamento, commercio, mercati finanziari, nonché l’impatto su altri aspetti economici come il debito sovrano, la crescita economica e l’occupazione.In linea con la sua missione di ampliare l’ambito delle sue analisi e risorse, l’ODNI ha istituito ad agosto 2023 la posizione di ufficiale dell’intelligence nazionale per la Cina, incaricato di coordinare l’analisi strategica su Pechino all’interno della comunità di intelligence, separando tali attività dalla precedente supervisione dell’ufficiale per l’Asia orientale. Daniel Taylor, precedentemente analista presso la Defense Intelligence Agency, è stato nominato per questo ruolo.

Be First to Comment

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Mission News Theme by Compete Themes.